| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Buried in cloud files? We can help with Spring cleaning!

    Whether you use Dropbox, Drive, G-Suite, OneDrive, Gmail, Slack, Notion, or all of the above, Dokkio will organize your files for you. Try Dokkio (from the makers of PBworks) for free today.

  • Dokkio (from the makers of PBworks) was #2 on Product Hunt! Check out what people are saying by clicking here.

View
 

post_translation_a_little_learning_experience

Page history last edited by Francesco Vallerini 13 years, 7 months ago

Un'esperienza da cui imparare qualcosa


Imparare può avere significati differenti. Parlando in generale, l'apprendimento effettivo implica il cambiamento dello stato mentale. Può comprendere un determinato stato d'animo che ti permette di fare qualcosa di inaspettato. Ho imparato molte cose in questo corso. Tra tutte ce n'è una curiosa, per me. La codifica di software era una parte rilevante della mia originale attività di ricercatore ma da quando sono stato incaricato di insegnare nelle scuole di medicina mi sono scordato della codificazione. Vagando per il corso e dando un'occhiata al gRSShopper di Stephen Downes, all'improvviso mi sono reso conto che con piccoli frammenti di codice potevo facilitare il mio lavoro in svariati modi. Vedete, il lavoro che svolgevo implicava l'utilizzo di linguaggi di assemblaggio, un sacco di FORTRAN e linguaggi  di scrittura matematica, una sorta di C. Lo scenario che la mia mente ha ereditato da certi tipi di attività non mi ha permesso di afferrare quanti strati di funzionalità siano disponibili là fuori oggigiorno, nonostante che le virtù del modello open source siano molto ricorrenti nei miei discorsi.

Curiosando in quella parte della foresta CCK08 che è gRSShopper, ho constatato, in una maniera piuttosto tangibile, che una grande quantita di software disponibili mi potrebbe aiutare in un numero di attività e che con linguaggi come 'perl' o 'ruby' è estremamente facile integrare un determinato software. Di conseguenza ho cominciato a provare a scrivere qualche codice in 'perl' e 'ruby'. Sì, non c'è dubbio che mi sia distratto da un certo numero di attività del CCK08 ma questo fa parte del gioco e sono molto contento con queste nuove possibilità.

 

Per esempio, ho fatto sì che gli studenti si iscrivessero tramite l'uso di una forma di Google nel quale devono specificare il loro indirizzo blog e così come arrivano nuovi dati, metto tutti gli indirizzi dei blog in un aggregatore di feed. L'ho fatto a mano perchè mi era parso di avere troppo poco tempo per affrontare la questione in qualche altro modo. Ora, ho scritto un breve testo in 'ruby' per mezzo del quale la creazione di un file OPML con i feed derivati dagli indirizzi dei blog della classe custoditi in un foglio elettronico in Google è un'operazione che si fa premendo un tasto. Metto qui di seguito il codice solo per far vedere quanto è facile per coloro che potrebbero essere interessati o per coloro che potrebbero darmi qualche consiglio. http://iamarf.wordpress.com/2008/11/14/opml-file-and-forum/

Comments (3)

Giacomo said

at 2:21 am on Nov 21, 2008

Ho lasciato un'espressione in grassetto perchè non sapevo come renderla al meglio senza tirare sfondoni, quindi se qualcuno che passa di qui facendo una revisione della traduzione la sa tradurre, fa un piacere a chi vien dopo. =)

Francesco Vallerini said

at 12:42 pm on Nov 22, 2008

Affrontare la questione dovrebbe andar bene in quel caso!

Giacomo said

at 3:41 pm on Nov 22, 2008

thanks!=)

You don't have permission to comment on this page.